Profumo d’erba aleggia nella sottile nebbia dell’alba…

.
Immobile, il cuore ascolta l’arrivo di un mattino felice.
Musica dal cielo che piano sorride ai colori e il cuore
riprende la sua danza. Resine fragranti cadono dai pini
e dai cipressi mentre il pettirosso non visto canta tra i rami.
In quel giorno volano accumulati pensieri vincolati dall’Amore,
raccolti nell’infranta vastità dell’essere profondo..
Simonetta Bianchini Mayra


Precedente vulesse truvà pace; Successivo Scusate, sapite l'ammore che r'è?"